rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Licata Licata

Piromani di nuovo in azione: incendiati i cassonetti per i rifiuti

I militari dell’Arma hanno già avviato le indagini. Non sarà semplice, ma proveranno ad identificare chi ha distrutto – appiccando il fuoco – i contenitori

Ci risiamo: i piromani sono tornati in azione e hanno incenerito i cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Nella notte fra sabato e ieri, fra via Campobello e piazza Stazione, è stato un via vai di squadre dei vigili del fuoco e di pattuglie dei carabinieri. Ai primi, idranti alla mano, è toccato il compito di circoscrivere le fiamme prima che s’estendessero e riuscissero a danneggiare anche dei mezzi posteggiati a poca distanza.

I militari dell’Arma hanno già avviato le indagini. Non sarà semplice, ma proveranno ad identificare chi ha distrutto – appiccando il fuoco – i cassonetti di via Campobello e quelli di piazza Stazione. Nessun dubbio, naturalmente, sul fatto che i due roghi siano stati appiccati con dolo. Ciclicamente a Licata si passa da un’emergenza roghi di cassonetti ad un’altra. E anche in ogni parte della città: sia in centro che nelle periferie. A subire il danno economico sono le imprese, proprietarie dei contenitori. Il fumo – pericoloso per la salute pubblica - che si solleva però preoccupa, e anche inevitabilmente, i residenti del quartiere preso di mira. L’ultimo episodio si è verificato alle 2,30 circa. Prima di via Campobello e piazza Stazione era toccato, nei giorni immediatamente precedenti, anche ai cassonetti di via Pellico. Non c’è certezza, naturalmente, che la mano sia sempre la stessa. Ma è un dettaglio questo che non viene escluso categoricamente dai carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piromani di nuovo in azione: incendiati i cassonetti per i rifiuti

AgrigentoNotizie è in caricamento