menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le ruspe e le forze dell'ordine davanti la villetta di Angelo Curella

Le ruspe e le forze dell'ordine davanti la villetta di Angelo Curella

Il presidente del "Comitato per la tutela della casa" ha demolito la sua villetta al mare

Le ruspe si erano presentate al Pisciotto la settimana scorsa, ma l'ex proprietario si era detto pronto a fare da solo. La Procura lo ha autorizzato, ed entro il termine stabilito l'edificio è andato giù

Angelo Curella, presidente del “Comitato per la tutela della casa”, associazione alla quale sono iscritti oltre 80 ex proprietari di stabili abusivi di Licata, ha demolito la villetta al mare che figurava nell’elenco di quelle da abbattere.

L’intervento, in contrada Pisciotto, ha avuto inizio ieri e si è concluso nelle prime ore del pomeriggio di oggi. Curella ha eseguito l’abbattimento in autonomia.

La settimana scorsa, quando le ruspe della ditta Patriarca Salvatore si sono presentate al Pisciotto per demolire la casa di Curella, il presidente del “Comitato per la tutela della casa” ha chiesto la possibilità di agire in autonomia. I magistrati della Procura di Agrigento lo hanno autorizzato e gli hanno concesso una settimana di tempo per dare il via i lavori. Entro il termine stabilito, Angelo Curella ha demolito lo stabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento