menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La ruspa pronta ad entrare in azione a Licata

La ruspa pronta ad entrare in azione a Licata

L'abusivismo edilizio non si ferma, quattro nuove denunce a Licata

Nonostante le ruspe abbiano già abbattuto 16 villette costruite entro i 150 metri dalla battigia, la polizia municipale ha scoperto nuovi casi di illeciti

Nonostante le ruspe abbiano già abbattuto 16 villette costruite entro i 150 metri dalla battigia, l'abusivismo edilizio - a Licata - non si ferma. La polizia municipale ha denunciato altre 4 persone e sui loro immobili sono stati apposti i sigilli.   

Negli immobili, questa volta nella periferia di Licata, sono state riscontrate violazioni alla legge sull'edilizia. Gli agenti della polizia municipale non si sono trovati, però, di fronte a cantieri sorti dal nulla. I proprietari di questi ultimi stabili la concessione edilizia l'avevano ottenuta ma, secondo l' accusa, realizzando gli edifici avrebbero eseguito dei lavori in variante rispetto ai permessi rilasciati loro. C'è chi ha realizzato una tettoia non autorizzata, chi una finestra più grande. 

Di fatto, a Licata, è come se l' arrivo delle ruspe non costituisse un deterrente. Sono almeno 20, dal primo gennaio ad oggi, i licatesi finiti nei guai perché sorpresi a costruire in assenza di concessione edilizia o, nella migliore delle ipotesi, in variante rispetto alla licenza ottenuta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento