rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Licata Licata

Acqua, Cittadinanzattiva: "Si completi la diga Blufi"

Ad intervenire sulla questione sono Maria Grazia Cimino e Tony Licata: "I Comuni agrigentini e nisseni si mettano insieme per raggiungere un obiettivo inseguito da decenni"

“Siamo arrivati al punto in cui non si doveva mai arrivare: abbiamo l’acqua razionata. Abbiamo da sempre sostenuto ed oggi più che mai che occorre avere unità di intenti con i comuni dell’agrigentino e del nisseno, che stanno patendo questa condizione, per portare avanti, presso la Regione Sicilia, il completamento della diga Blufi”.

A sostenerlo sono Maria Grazia Cimino e Tony Licata di Cittadinanzattiva.

“I 22 milioni di metri cubi che potrebbe contenere la diga, se fosse completa, potrebbero scongiurare o ritardare di molto la penuria di acqua che stiamo vivendo, a causa di annate siccitose che si verificano in Sicilia molto spesso”. “Vogliamo inoltre sottolineare – aggiunge Cittadinanzattiva - come, anche il nuovo Ato non si sta distinguendo per velocità di azione. Si è insediato il nuovo vertice, da quasi quattro mesi, ma ad oggi non vi è notizia degli adempimenti che avrebbe dovuto portare avanti, in applicazione della legge regionale 19/15 sulla ripubblicizzazione del servizio. Tale legge prevedeva la nomina, da parte del Presidente della Regione, di una commissione che doveva valutare se vi erano state inadempienze da parte del vecchio gestore unico, per chiedere la rescissione contrattuale. Ad oggi i tre sindaci, il funzionario dell’assessorato all’Energia, il sindacalista ed il rappresentante dei comitati promotori dell’acqua pubblica, non sono stati nemmeno indicati dall’Ati Idrico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua, Cittadinanzattiva: "Si completi la diga Blufi"

AgrigentoNotizie è in caricamento