rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Licata Licata

"Nomina nucleo di valutazione fu illegittima", ex sindaco rinviato a giudizio

Angelo Balsamo sarà processato per abuso di ufficio, secondo la procura i tre componenti non avevano i requisiti

Abuso di ufficio perché avrebbe nominato i tre componenti del nucleo di valutazione sprovvisti dei requisiti previsti dalla legge. L’ex sindaco di Licata, Angelo Balsamo, finisce ancora a processo per una vecchia vicenda giudiziaria scaturita da alcuni esposti di alcuni candidati per quel posto, che prevede un compenso di circa 3.500 euro anni, esclusi dalla selezione avvenuta con “avviso pubblico”.

Il giudice Francesco Provenzano, al termine dell’udienza preliminare, ha disposto il rinvio a giudizio dell’ex sindaco, tornato da anni a fare l’avvocato a tempo pieno dopo un arresto e una condanna in primo grado per l’accusa di avere aggiustato una testimonianza in un processo civile che scaturiva da un contenzioso per un incidente stradale.

Balsamo, difeso dagli avvocati Antonino Gagliano e Lillo Fiorello, avrebbe nominato, nel 2014, quando era sindaco di Licata, tre componenti del nucleo di valutazione in assenza di titoli. I tre, scelti con avviso pubblico, erano il giornalista e sociologo Francesco Pira, l’attuale deputato Carmelo Pullara ed Emilia Sorriso. L’organismo si occupa di eseguire un monitoraggio dell’attività amministrativa, anche attraverso verifiche, formula pareri su alcune questioni e comunica all’organo politico – in questo caso il sindaco – le eventuali criticità riscontrate. 

La prima udienza del dibattimento è in programma il 25 febbraio davanti ai giudici della prima sezione penale presieduta da Alfonso Malato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nomina nucleo di valutazione fu illegittima", ex sindaco rinviato a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento