rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Licata Licata

A processo per abusivismo, Cambiano: "L'ho voluto io per fare chiarezza, in azione macchina del fango"

L'ex sindaco di Licata: "E' una campagna elettorale che mira, piuttosto, ad ottenere consensi screditando gli avversari politici. Qualcuno me lo aveva detto: non appena accetterai la designazione ad assessore del movimento Cinque Stelle ti arriverà addosso di tutto e di più, ma io non ho scheletri nell’armadio”

E' utilizzando Facebook, nel tentativo "di informare più persone possibili", che Angelo Cambiano, ex sindaco di Licata e designato assessore dal candidato alla presidenza della Regione Giancarlo Cancelleri, cerca di fare chiarezza su quanto gli sta accadendo e parla esplicitamente di "campagna di disinformazione".  

L'ex sindaco Cambiano a giudizio per abusivismo edilizio

“La macchina del fango - dice in un messaggio video - è entrata in azione da qualche settimana. Una macchina del fango che mira a ledere l'onorabilità e la dignitià delle persone. Non è una campagna elettorale basata sul confronto, sul dialogo, sull'informazione e sulle soluzioni da adottare per i tanti problemi che ha questa regione. E' una campagna elettorale che mira, piuttosto, ad ottenere consensi screditando gli avversari politici. Qualcuno me lo aveva detto: non appena accetterai la designazione ad assessore del movimento Cinque Stelle ti arriverà addosso di tutto e di più, ma io non ho scheletri nell’armadio”.

“Quel processo - spiega l’ex sindaco di Licata - l’ho voluto io. In seguito ad una denuncia, da parte ex proprietari di immobili abusivi che hanno visto demolite le loro seconde case al mare, il tribunale di Agrigento ha comminato una sanzione. Ho proposto opposizione perché è una denuncia basata su allegati fotografici estratti da Google, risalente a qualche anno fa. Ho proposto opposizione per fare chiarezza, e con la massima trasparenza, sottopormi al giudizio del tribunale di Agrigento. Avrei potuto pagare l’ammenda e tutto sarebbe finito. Nessuno si è informato o si è preoccupato di andare ad accertare. Alcuni degli ex consiglieri comunali che mi hanno sfiduciato hanno ordine di demolizione di immobili entro i 150 metri dal mare, nessuno si è preoccupato di accertare se i candidati alle prossime regionali hanno ordine di demolizione e devono demolire. La notizia è che Cambiano è sotto processo per abusivismo edilizio. Spero - ha concluso, nel video, Angelo Cambiano - che ci siano cittadini liberi ed onesti, non ricattabili, che il 5 novembre diano la svolta, cacciando chi ha devastato questa terra”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A processo per abusivismo, Cambiano: "L'ho voluto io per fare chiarezza, in azione macchina del fango"

AgrigentoNotizie è in caricamento