menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Zanna

Il presidente Zanna

Revoca dell'ingegner Ortega, Legambiente: "Non siamo sorpresi"

Durissimo attacco dell'associazione ambientalista, la quale chiede alla Procura della Repubblica di costringere il Comune a riprendere gli abbattimenti

"L’esonero dell'ingegner Ortega a Licata è una pessima notizia, ma non una sorpresa. Dopo la cacciata del sindaco Angelo Cambiano e l'arrivo di questa nuova amministrazione, purtroppo, era solo questione di tempo. A Ortega, come abbiamo sempre fatto, confermiamo tutta la stima e la riconoscenza per l'ottimo lavoro svolto per ripristinare la legalità violata".

Così, in una nota congiunta, Stefano Ciafani e Gianfranco Zanna, rispettivamente presidente nazionale e siciliano di Legambiente,  commentano al decisione dei mesi scorsi del Consiglio comunale di Licata di revocare gli incarichi al capo dell'Ufficio tecnico che, in qualità di ingegnere capo, aveva seguito anche le operazioni di demolizione degli abusi edilizi.

Dirigente antiabusivismo messo alla porta: "Revocati incarichi ad Ortega"

“L'amministrazione in carica - affermano Ciafani e Zanna - non ha mai lasciato alcun dubbio rispetto al proprio orientamento, basti pensare che il sindaco Galanti ha pensato bene di nominare suo consigliere politico il portavoce degli abusivi che aveva guidato le barricate contro le ruspe nell'aprile del 2016. Ci auguriamo  che la Procura della Repubblica di Agrigento costringa l'attuale amministrazione a continuare l'attività di demolizione, rendendo vani gli sforzi di coloro che stanno tentando con ogni mezzo di salvare le case illegali insanabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento