rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Licata Licata

Disfunzioni alle stazioni di sollevamento e inquinamento, si procede ai campionamenti

Il sindaco: "Avevamo chiesto ed indicato l'installazione di alcune apparecchiature che avrebbero consentito di far scattare l'allarme"

Gravi anomalie e disfunzioni si sono state registrate - nel pomeriggio di ieri - alle stazioni di sollevamento di via Paraguay ed a quello di via Salso,  generando una copiosa presenza di maleodoranti contaminanti galleggianti sul tratto terminale del fiume Salso che dalla zona ex Montecatini si estende fino alla foce.

Ricevuta la segnalazione, l'amministrazione comunale, su input del sindaco Giuseppe Galanti, coadiuvato dal suo esperto in materia di acque e reflui Salvatore Licata, si è immediatamente attivata mettendosi in contatto con l'Arpa di Agrigento e con Girgenti Acque, ente gestore del servizio.

I controlli effettuati dal gestore hanno portato all'individuazione delle due stazioni che hanno provocato gli inconvenienti. Superata l'emergenza, stamattina, a Licata, i tecnici dell'Arpa, coadiuvati da personale dell'ufficio circondariale marittimo, comandato dal Tv Fabrizio Pilogallo, hanno effettuato dei prelievi di acqua all'altezza della foce del fiume Salso per i dovuti campionamenti. 

"L'amministrazione comunale, non più di qualche settimana fa, aveva chiesto ed indicato l'installazione di alcune apparecchiature che avrebbero consentito di far scattare l'allarme, quindi  ancora prima di  quanto accaduto ieri – afferma il sindaco Giuseppe Galanti – . Insisteremo con decisione e fermezza affinchè ciò avvenga perchè non possiamo consentire a nessuno di compromettere l'ambiente e arrecare pregiudizio alla salute dei cittadini. Ragion per cui continueremo ad essere vigili ed intransigenti". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disfunzioni alle stazioni di sollevamento e inquinamento, si procede ai campionamenti

AgrigentoNotizie è in caricamento