menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianluca Mantia

Gianluca Mantia

Amministrative, in campo anche Gianluca Mantia: completo il quadro dei candidati

Intanto, il Movimento 5 Stelle si spacca sulla lista presentata sotto il simbolo del Movimento che fa riferimento all'ex sindaco Angelo Cambiano

Si completa il quadro dei candidati per la poltrona di sindaco di Licata, in vista delle amministrative del 10 giugno. Il quarto nome è quello di Gianluca Mantia che sarà appoggiato dalla lista civica “Licata un bene comune”.

"La nostra lista civica - ha dichiarato - è l’unione delle battaglie che abbiamo combattuto in questi anni, i nostri temi sono il lavoro, la risoluzione della questione rifiuti e la necessità di dare un governo stabile alla città. Tramite professionisti che operano nel campo dei finanziamenti europei, cercheremo l’intercettamento a mio avviso di fondamentale importanza”. Mantia sarà candidato anche al consiglio comunale.

Una poltrona per quattro: ecco i candidati

Mantia dovrà vedersela con Pino Galanti, vicino alle posizioni politiche del deputato regionale Carmelo Pullara, con quattro liste a sostegno. Galanti era stato già candidato nel 2015, perdendo al ballottaggio con Angelo Cambiano.

Per il Movimento 5 Stelle, si fa avanti Annalisa Cianchetti, già assessore alle Pari Opportunità nella giunta Cambiano. Cianchetti, che ha pubblicato anche un video su Facebook in cui spiega le ragioni della sua candidatura, è una poliziotta in quiescenza, e godrà dell'appoggio di una parte dei consiglieri vicini all'ex sindaco. Infine, in corsa anche Giuseppe Montana, ex comandante della polizia municipale di Licata ed attuale dirigente del dipartimento a Gela. Una candidatura venuta fuori negli ultimi giorni, vicina al centrodestra. 

Si spacca il Movimento 5 Stelle

Intanto, il Movimento 5 Stelle si spacca sulla lista presentata sotto il simbolo del Movimento che fa riferimento all'ex sindaco Angelo Cambiano. "La lista dei candidati consiglieri e sindaco presentata sotto direttiva 'ex Sindaco Cambiano' - si legge in una nota firmata dagli attivisti - è stata attinta prevalentemente dal suo personalissimo entourage senza tenere conto della lista da noi presentata e inviata il 20 marzo, entro e non oltre, i termini previsti dal regolamento del M5S. Lista con i nomi dei candidati consiglieri e candidato sindaco, tutto fatto in piena democrazia e trasparenza secondo le regole stabilite dal Movimento stesso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento