rotate-mobile
Licata Licata

File notturne per discutere le "bollette pazze", appello di Brandara alla Municipia

Il commissario straordinario sollecita la società a potenziare il servizio di ricezione del pubblico

Il commissario straordinario del Comune di Licata, Maria Grazia Brandara, ha chiesto ai responsabili della Municipia Spa, società che si occupa della gestione dei tributi, di potenziare il servizio di ricezione del pubblico. I cittadini, da giorni, hanno segnalato disagi e file anche notturne per contestare gli importi delle bollette che si riferiscono, per la maggior parte, al 2012. 

"Capisco lo stato di disagio dei cittadini – spiega Brandara – che mentre da un lato sono costretti a registrare un servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti piuttosto carente, dall'altro si trovano ad essere chiamati a pagare una tassa, la Tarsu, riferita ad anni precedenti, nello specifico l'anno 2012, riscontrando palesi errori nella richiesta. Se a ciò, aggiungiamo anche il disagio registrato per poter discutere con gli addetti ai lavori sulle cose da chiarire o contestare, con lunghe file che iniziano in piena nottata, ecco che la cosa non è per niente tollerabile".

Brandara aggiunge: "Da ciò, la mia richiesta ai responsabili della Società Municipia, di assicurare, quanto meno, ai cittadini, un servizio non solo efficiente, ma anche e sopratutto decoroso, rispettoso della dignità umana, non solo degli utenti, ma anche degli stessi addetti ai lavori, con il potenziamento dell'organico o una diversa organizzazione dell'attività".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

File notturne per discutere le "bollette pazze", appello di Brandara alla Municipia

AgrigentoNotizie è in caricamento