rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Licata Licata

Treni e ferrovie, il Comune impegnato a migliorare i servizi e a rilanciare le aree funzionali

Firmato l’addendum del protocollo d'intesa che prevede un percorso di rigenerazione urbana con interventi di potenziamento infrastrutturale

Firmato l’addendum al protocollo d’intesa - siglato a gennaio 2021 dal Comune di Licata, Ferrovie dello Stato italiane, Rfi Rete ferroviaria italiana ed Fs Sistemi urbani - che prevede la condivisione di un percorso per promuovere la rigenerazione urbana delle aree non funzionali all’esercizio ferroviario, nonché alla pianificazione di interventi volti al potenziamento infrastrutturale e dell’offerta di trasporto al servizio della città.

Obiettivo dell’accordo è definire, in sinergia con l’amministrazione comunale, gli interventi di rigenerazione urbana delle aree del gruppo Fs italiane che prevedranno l’insediamento di nuove funzioni e servizi pubblico-privati, per restituire alla collettività aree e fabbricati non funzionali all’esercizio ferroviario con nuove funzioni di carattere sociale, culturale, educativo e turistico.

In particolare, si procederà all’aggiornamento del master plan già sviluppato per l’intervento di rigenerazione urbana complessivo afferente le aree ferroviarie site nel territorio comunale al fine di recepire i nuovi indirizzi strategici della pianificazione urbanistica del Comune di Licata, oltre che nell’individuazione, da parte di Rfi, degli interventi finalizzati al potenziamento infrastrutturale volti al miglioramento dell'offerta di trasporto al servizio della città.

“Oggi la sottoscrizione del protocollo d’Intesa tra Rfi Rete ferroviaria italiana, rappresentata dal presidente Dario Lo Bosco, Fd Sistemi urbani con l’amministratore delegato Umberto Lebruto ed il Comune di  Licata rappresentato dal sindaco Angelo Balsamo - ha dichiarato l'europarlamentare della Lega Salvini Premier Annalisa Tardino, licatese - da il via libera formale alla realizzazione di un importante progetto di riqualificazione e valorizzazione delle aree ferroviarie dismesse della stazione di Licata, consentendo la fruizione dei luoghi urbani ai cittadini anche per il tramite di iniziative culturali e sociali di promozione del territorio e delle nostre tradizioni.

Il mio plauso e i ringraziamenti vanno al presidente Lo Bosco, che ha anche voluto effettuare un sopralluogo alla stazione di Licata per toccare con mano lo stato dei luoghi, all’Ad Lebruto e al sindaco Balsamo per la tenacia e il lavoro di squadra e al ministro Salvini, che sta lavorando per lo sviluppo di tutto il Sud e della Sicilia in particolare. Ho avuto modo di favorire l’interlocuzione istituzionale a più livelli, che ci ha consentito di portare a termine la definizione di questo accordo.

E sono orgogliosa che il primo protocollo di intesa venga siglato a Licata, perché la nostra cittadina merita tutte le attenzioni che sino ad ora non ha ricevuto dalla politica”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni e ferrovie, il Comune impegnato a migliorare i servizi e a rilanciare le aree funzionali

AgrigentoNotizie è in caricamento