rotate-mobile
Licata Licata

Da sfiduciato a super "corteggiato" per le elezioni regionali: è Angelo Cambiano

Su di lui sarebbe stata focalizzata l'attenzione del movimento Cinque Stelle, del Partito Democratico ed adesso - sulla base della visita, a Licata, del coordinatore nazionale Angelo Bonelli - anche dai Verdi

I suoi concittadini, rappresentati dai 21 consiglieri comunali che lo hanno sfiduciato, lo hanno "licenziato" dalla carica di sindaco di Licata. Angelo Cambiano - sindaco antiabusivismo - è però tutt'altro che caduto nel "dimenticatoio". Attualmente, in vista anche delle elezioni regionali del prossimo 5 novembre, è super corteggiato. 

"Pronto a ricandidarmi a sindaco"

Lo "corteggiano" dal movimento Cinque Stelle, dal Partito Democratico ed adesso - sulla base della visita, a Licata, del coordinatore nazionale Angelo Bonelli - anche dai Verdi.

Tutti, indistintamente, gli esprimono sostegno e rispetto per quello - un'autentica battaglia - che ha fatto durante il suo mandato. Cambiano, nelle scorse ore, non aveva escluso non soltanto la possibilità di ricandidarsi a sindaco di Licata, ma nemmeno quella di candidarsi all'Ars.  

L'indignazione sui social: "Come nel film di Ficarra e Picone" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da sfiduciato a super "corteggiato" per le elezioni regionali: è Angelo Cambiano

AgrigentoNotizie è in caricamento