rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Licata Licata

Emergenza rifiuti, il commissario Brandara incalza Srr e Dedalo ambiente

L'amministratore: "Occorre intraprendere con la massima urgenza tutte le necessarie iniziative finalizzate ad accelerare e definire tutte le procedure idonee ad assicurare, come previsto alla legge, il servizio di spazzamento

Il commissario straordinario di Licata, Maria Grazia Brandara, ha lanciato un appello alla Srr Ato 4 Ag Est, e al commissario straordinario della Dedalo Ambiente in Liquidazione, ad attivarsi per regolarizzare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Occorre - scrive il commissario - "intraprendere con la massima urgenza tutte le necessarie iniziative finalizzate ad accelerare e definire tutte le procedure idonee ad assicurare, come previsto alla legge, il servizio di spazzamento, raccolta e conferimento dei Rsu, attraverso la società in house all'uopo costituita, denominata Apea srl, e attraverso tutte le iniziative che può assumere la Srr, significando che in mancanza questo ente si riserva di intraprendere ogni e qualsiasi azione, in tutte le sedi ritenute opportune, a tutela dell'igiene e della salute pubblica, del decoro e dell'immagine della città, già fortemente compromessa dai disservizi più volte denunciati”. 

A sostegno della richiesta, cui copia è stata inviata per conoscenza all'assessorato regionale dell'Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, al prefetto e alla Procura della Repubblica, di Agrigento, c'è tutta una serie di considerazioni analiticamente espresse nella lettera in questione, ivi compresa la possibilità che la Srr, “sia in regime ordinario, sia eventualmente, se necessario, attraverso i poteri del commissario straordinario - si legge ancora testualmente nella nota - può immediatamente attivarsi al fine di garantire il servizio di spazzamento, raccolta e conferimento dei rifiuti, anche attraverso urgenti procedure di affidamenti, noli e/o quant'altro risultasse necessario a garantire l'espletamento del servizio nelle mora di una più organica, definitiva e completa attività che tenga opportunamente conto degli obbligatori obiettivi di raccolta differenziata, fino al subentro definitivo del soggetto gestore che opererà nell'intero ambito ancora da individuare”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, il commissario Brandara incalza Srr e Dedalo ambiente

AgrigentoNotizie è in caricamento