LicataNotizie

Distrutto l’autocarro di un agricoltore, nessun dubbio: incendio doloso

Delle indagini si stanno occupando i poliziotti del commissariato cittadino. Fitto è il riserbo degli investigatori che non lasciano trapelare alcuna indiscrezione

foto archivio
Nessun dubbio. Non questa volta. L’incendio che ha inghiottito e distrutto l’autocarro di un agricoltore ventisettenne è stato di matrice dolosa. E’ accaduto tutto, nei giorni scorsi, in contrada San Michele a Licata. Delle indagini si stanno occupando i poliziotti del commissariato cittadino. Fitto è il riserbo degli investigatori che non lasciano trapelare alcuna indiscrezione.

Il mezzo era stato lasciato posteggiato, forse come sempre, in contrada San Michele. Durante la notte, le fiamme e il fumo. Il rogo ha distrutto completamente il piccolo autocarro e l’incendio, a quanto pare, non è risultato essere coperto da polizza assicurativa. A precipitarsi sul posto, non appena è stato incamerato l’allarme in sala operativa, sono stati i vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Al lavoro, per ore ed ore appunto, anche gli agenti del commissariato di Licata. Quando i pompieri hanno spento le fiamme, i poliziotti si sono occupati del sopralluogo di rito: verifiche e ispezioni per cercare di chiarire, fin da subito, la natura della scintilla iniziale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non filtrano indiscrezioni al riguardo, ma a quanto pare non vi sarebbero dubbi che l’incendio sia di matrice dolosa. Servirà però, comunque, del tempo per lasciare progredire l’attività investigativa a cui spetta il compito di fare massima chiarezza sull’accaduto. Come procedura impone, appare scontato che i poliziotti del commissariato di Licata abbiano già sentito il proprietario del mezzo andato distrutto: l’agricoltore ventisettenne. Anche su questo fronte non filtrano indiscrezioni. Le bocche dei poliziotti sono rigorosamente cucite. L’incendio dell’autocarro viene a registrarsi dopo un periodo di relativa calma apparente. A Licata ci sono state settimane e mesi in cui i roghi di autovetture, furgoni e camion si susseguivano, con cadenza quotidiana, ogni notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento