menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La diga Gibbesi

La diga Gibbesi

Diga Gibbesi a Licata, comitato civico annuncia nuovo sit in

Al centro della protesta la mancanza della condotta che consentirebbe di utilizzare l’acqua dell’invaso per l’irrigazione. Lettera aperta ai vertici delle istituzioni nazionali e regionali

Torna alta l’attenzione sulla diga Gibbesi. Il Comitato per lo sviluppo sostenibile, l'acqua e la sicurezza del Comune di Licata, ha lanciato un appello ai vertici delle istituzioni nazionali e regionali per la mancanza della condotta che consentirebbe di utilizzare l’acqua dell’invaso per l’irrigazione.

Dopo il sit in dello scorso giugno, il presidente del comitato, Antonio Lo Monaco, ed il segretario, Agostino Licata, hanno nuovamente alzato la voce per quella che potrebbe essere una risorsa preziosa per il territorio, annunciando una nuova manifestazione.

“È a tutti nota la penuria di acqua per l’agricoltura – si legge in una lettera inviata alle istituzioni - e che da diversi anni si tenta di utilizzare, per l’irrigazione delle campagne di Licata e dei paesi vicini, l’invaso Gibbesi. Ma manca la condotta per quale da diversi anni si parla della progettazione della quale poco o niente si sa”.

“Da un calcolo approssimativo – proseguono Lo Monaco e Licata - l’irrigazione della piana di Licata e dei territori vicini creerebbe intorno a 15 mila posti di lavoro e risolverebbe il problema della disoccupazione giovanile e non, facendo rientrare parecchi lavoratori che si sono recati al Nord Italia o all’estero, impoverendo il territorio della loro presenza.

“Noi abbiamo intenzione – concludono i rappresentanti del comitato – di recarci presso la diga Gibbesi per fare una conferenza stampa che metta in evidenza il problema”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento