menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Troppi furti d'acqua, fornitura idrica ridotta: è allarme

Il sindaco chiede interventi a Siciliacque per consentire il ripristino delle normali condizioni di esercizio

Cala la fornitura al serbatoio Safarello a causa dei furti in condotta, il Comune chiede l'intervento della Sicilia acque per ripristinare la fornitura dl Serbatoio Sant'Angelo.

Una richiesta finalizzata a "limitare al massimo i disagi a carico della popolazione residente che nel periodo estivo è di gran lunga superiore al normale per la presenza di migliaia di turisti e di emigranti tornati per le ferie".

In particolare i quartieri oggi maggiormente danneggiati per la carenza di acqua sono i due Villaggi e la zona orientale del centro abitato, il quartiere Fondachello Playa. Il fenomeno dei furti d'acqua, tra l'altro, è stato già oggetto di attenzione nel corso del vertice tenutosi il 13 giugno scorso presso la Prefettura di Caltanissetta, alla presenza, oltre che del prefetto
Bertone e del collega Caputo, Prefetto di Agrigento, dei rappresentanti delle forze dell'ordine, del capo di gabinetto dell'Assessorato regionale all'energia e dell'Ati idrico di Agrigento. Una riunione che ha permesso di accertare cmoe il fenomeno dei ladri d'acqua sia tanto incisivo che all'appello arrivano a mancare fino a 120 litri/secondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento