menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licata, class action dell'Adic contro Girgenti Acque

L'associazione in difesa dei cittadini chiede il rimborso del canone di depurazione addebitato in bolletta perché "non ha mai funzionato"

L’Associazione per la difesa del cittadino di Licata, presieduta da Antonino Amato, promuove una class action contro Girgenti Acque per ottenere il rimborso del canone di depurazione addebitato in bolletta.  

"A quanto ci risulta, - si legge in una nota del'Adic - sembrerebbe che dal mese di ottobre 2008, il depuratore non ha mai realmente funzionato e di conseguenza il servizio non è stato erogato. Ad ammettere il malfunzionamento del depuratore è stata la stessa Girgenti Acque nella risposta data all’Adic il 13 aprile scorso ed al sindaco di Licata". 

"Il gestore idrico - prosegue l'associazione - ha testualmente asserito che 'il depuratore di Licata, all’epoca in cui la Girgenti Acque ne ha assunto la gestione (18.10.2008) si trovava in condizioni di funzionalità e di conservazione alquanto precarie, a tal punto da risultare significativamente compromessa l’efficienza del processo depurativo”'. 

Nel corso dell’assemblea tenutasi presso la sede dell’Adic, inoltre, si è discusso anche delle bollette che la Girgenti Acque invia ai cittadini di Licata e che presentano, secondo l'associazione, almeno due problemi: "Sono incomprensibili e sono troppo esose".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento