menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

Servizio raccolta rifiuti, Buscemi: "La gestione affidata a chi non ha competenza"

CgIl: Non siamo più disposti a subire questo modo di fare"

"La gestione dei rifiuti di Licata affidata ad un incompetente". E’ questa la denuncia della Cgil. “Sono anni – dice in una nota Alfonso Buscemi - che denunciamo l'incapacità nella gestione del servizio dei rifiuti nella città di Licata da parte del  funzionario incaricato; che non ha l'idea di cosa significa la gestione di un servizio così delicato quanto importante e ancora di meno è consapevole di come si devono gestire le risorse umane".

Queste sono le parole del segretario regionale della Funzione Pubblica Sicilia Alfonso Buscemi nei confronti di chi dovrebbe garantire efficienza nel servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nella città di Licata: "Un cantiere gestito come il giardino di casa propria – rincara la dose il rappresentante sindacale - sin dal nascere dell'Ato la gestione ha fatto acqua da tutte le parti nonostante la pazienza portata da parte dei lavoratori che hanno subito una cattiva organizzazione con la speranza di fare ragionare il responsabile. Adesso però, basta, la misura è colma. Non siamo più disposti a subire questo modo di fare. L'archietto Lucchesi nella sua qualità di capo del Servizio non deve telefonare a qualunque ora del giorno, per chiedere ai lavoratori di restare a casa piuttosto che avvisare la sera tardi che la mattina successiva devono lavorare. Questo modo di programmare il servizio non è degno di una azienda. Ancora, Licata a seguito di un contenzioso tra il comune e la società scarica sui lavoratori il dramma del mancato pagamento con puntualità della retribuzione e delle spettanze. Ha un costo del servizio enorme nonostante ormai il personale presente è ridotto ai minimi termini. Anche per questa ragione abbiamo chiesto al commissario Salvatore Gueli di risparmiare economicamente e rendere un minimo di tranquillità ai lavoratori evitando di fare lavorare tutte le domeniche che considerato il basso numero dei lavoratori in carico nel cantiere di Licata è un costo inutile. Il commissario - dice - con grande senso di responsabilità e comprensione, attento ai costi del servizio ha disposto per iscritto che la domenica si garantisca il servizio  soltanto per i punti strategici della città. Adesso, scopriamo che il dottor Lucchesi avrebbe disatteso tale dosposizione appellandosi ad una presunta telefonata con il Commissario che da noi raggiunto telefonicamente ha confermato di non aver mai revocato la disposizione  con la quale si dispone di evitare l'inutile sperpero economico considerato che chi lavora la domenica resterebbe a casa il giorno successivo vanificando la raccolta domenicale. Per queste ragioni – conclude Buscemi – posto che è palese il tentativo di continuare a vessare il personale anticipiamo che denunceremo l'eventuale abuso da parte del dottor Lucchesi alle autorità di legge".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento