rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Licata Licata

Bici elettrica trasformata in motorino, nuova maxi sanzione di 8 mila euro

Continuano i super controlli dei poliziotti del commissariato di Licata

Altro “ciclomotore modificato” nell’Agrigentino. I poliziotti del commissariato di Licata, hanno sequestrato una bici elettrica che  risultava modificata in modo illegittimo. I poliziotti hanno elevato una multa di circa otto mila euro, sanzione che dovrà pagare la persona che è stata trovata in sella alla bici “modificata”. Il mezzo è stato sequestrato.

Bici elettrica trasformata in motorino

Il fenomeno delle biciclette elettriche modificate è in espansione. Quando, i mezzi, escono dalla fabbrica sono in regola perché sono a pedalata assistita. Però, a Licata, come dimostra il caso delle bici sequestrate, come nel resto della penisola - vengono indebitamente modificate: diventano a propulsione autonoma. Basterà, dunque, accelerare e senza più pedalare.

Questi mezzi dopo la modifica diventano dei ciclomotori a tutti gli effetti e quindi avrebbero bisogno dell'omologazione, della copertura assicurativa, della targa e il conducente, oltre ad avere l'età, deve essere in possesso della patente di guida e deve indossare il casco di protezione. 

Dopo i primi controlli, i poliziotti del commissariato di Licata - in concomitanza con la stagione estiva - intensificheranno anche questo genere di controlli per portare alla luce, e reprimere, casi di questo genere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bici elettrica trasformata in motorino, nuova maxi sanzione di 8 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento