rotate-mobile
Licata Licata

Aumento della Tari, Pullara: "Invierò atti alla Corte dei Conti"

Il deputato regionale: "Incontrerò il commissario Brandara alla quale chiederò con forza adeguate spiegazioni"

Il deputato regionale Carmelo Pullara, intervendo sull'aumento della Tari a Licata, ha annunciato di inviare gli atti alla Corte dei Conti per le necessarie verifiche.

"Incontrerò il commissario Brandara - ha dichiarato Pullara - alla quale chiederò con forza adeguate spiegazioni sull’aumento di un milione di euro del costo della raccolta dei rifiuti rispetto al 2017 e chiederò altresì la necessaria rielaborazione delle tariffe Tari 2018 che non possono essere sostenute dai cittadini per un servizio totalmente inefficiente e inadeguato. Qual è inoltre lo stato di avanzamento del progetto differenziata?".

"E’ una pillola amara, che le famiglie non riescono a mandare giù, - ha aggiunto Pullara - quella confezionata dalle amministrazioni comunali in merito alla gabella dei rifiuti solidi urbani, aumentata di oltre il 60%, nonostante il servizio sia alquanto carente e per lunghi periodi assente. Una famiglia media che lo scorso anno ha pagato 265 euro ora ne dovrà sborsare oltre 400 euro per lo stesso servizio. Occorre controllare e accedere agli atti inviandoli alla Corte dei conti per l’intervento di competenza. Intendo capire e far ispezionare in merito a questi costi aggiuntivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento della Tari, Pullara: "Invierò atti alla Corte dei Conti"

AgrigentoNotizie è in caricamento