rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Licata Licata

Ospedale Licata: Arnone: "Settimana prossima via alla raccolta firme"

I sindaci di Licata e Palma hanno chiesto un incontro al presidente della commissione Sanità

Dopo il congelamento per un mese del decreto dell’assessore regionale alla Sanità sulla chiusura di 23 punti nascita in Sicilia, i sindaci di Licata e Palma (Graci e Bonfanti) hanno chiesto un incontro per la prossima settimana al presidente della commissione parlamentare alla Sanità Laccoto per sbloccare definitivamente la situazione del reparto di ginecologia e l’ostetricia del San Giacomo d’Altopasso.

Il vice sindaco di Licata Arnone, che ha la delega alla Sanità, annuncia che dalla prossima settimana saranno collocati dei punti di raccolta dove i cittadini potranno firmare contro la chiusura del punto nascita licatese come è stato fatto ad Alcamo e nei paesi Madoniti.

"Ho ascoltato i rappresentanti di Cittadinanzattiva e del Tribunale dei diritti del malato e tantissimi licatesi - continua Arnone - per Licata e il territorio è una battaglia che si deve vincere, i livelli di sicurezza e di diritto alla salute non possono essere visti solo da un punto di vista ragionieristico, il diritto alla salute e ai servizi essenziali vanno tutelati, ecco perché sia l’amministrazione attiva, sia i licatesi non si fermeranno contro azioni calate dall’alto senza aver coinvolto il territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Licata: Arnone: "Settimana prossima via alla raccolta firme"

AgrigentoNotizie è in caricamento