menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cumuli di eternit

Cumuli di eternit

Amianto, protocollo d'intesa tra il Comune e le associazioni

Sarà avviata un'attività di sensibilizzazione rivolta ai cittadini per informare sui rischi per la salute e l'ambiente

Sottoscritto protocollo di intesa tra il Comune di Licata ed alcune associazioni maggiormente impegnate sul territorio per sensibilizzare i cittadini al problema dell'amianto. A rappresentare il Comune di Licata il sindaco Angelo Cambiano e l'assessore alle Problematiche Ambientali Vincenzo Ripellino.

I soggetti coinvolti oltre al Comune sono: Associazione A Testa Alta, Centro 3P, Cittadinanzattiva Licata, Collettivo Controvento, Comitato Civico Fondachello Playa, Consulta delle Associazioni e del Volontariato, La Rete, Lega Navale – Sezione di Licata, Licata Bene Comune, Wwf O.A. Sicilia Area Mediterranea – Sede Operativa di Licata.

"Le finalità che il protocollo di intesa si propone di raggiungere – spiega l'assessore alle Problematiche Ambientali Ripellino - sono quelle descritte all'articolo 2 del documento sottoscritto nei giorni scorsi, e cioè creare un sistema sinergico di collaborazione tra l'Amministrazione comunale e le Associazioni aderenti all'iniziativa, per mirare all'avvio di un'attività di sensibilizzazione rivolta ai cittadini per informare sui rischi che la presenza di materiali contenenti amianto comportano per la salute e l'ambiente; compilare e consegnare le apposite schede per l'auto - notifica, da parte dei soggetti privati proprietari di siti, edifici, impianti, mezzi di trasporto, manufatti e materiali con presenza di amianto e da parte di coloro che, secondo la normativa vigente, svolgono attività di bonifica e smaltimento dell'amianto nel territorio".

"Mentre il Comune si farà carico di produrre e garantire la diffusione dei moduli per l'auto-notifica ad opera dei cittadini, e di mettere a disposizione delle associazioni e firmatari del protocollo di intesa gli spazi e le attrezzature occorrenti per lo svolgimento delle varie iniziative ed attività proposte dal documento, i firmatari - conclude l'assessore Ripellino - si impegnano ad avviare attività informative e di sensibilizzazione presso scuole, parrocchie, associazioni, comitati, circoli, piazze e vie cittadine; organizzare eventi e/o convegni in materia ambientale, con particolare riferimento ai rischi legati all'amianto; alla progettazione grafica e presentazione di slide su "Amianto , rischi sulla salute e l'ambiente" e su "Censimento amianto: obblighi e sanzioni"; alla realizzazione di campagne informative sui principali social network per rendere la cittadinanza consapevole dei rischi per la salute e l'ambiente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento