menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Tribunale di Agrigento

Il Tribunale di Agrigento

"Abusi sessuali in comunità", condannato a 10 anni di reclusione

La sentenza è stata emessa nei confronti di Carmelo Angelo Grillo di 51 anni, di Licata. I fatti contestati all'uomo sarebbero iniziati nel mese di settembre del 2014

Dieci anni e due mesi di reclusione per Carmelo Angelo Grillo, licatese di 51 anni accusato di abusi sessuali ripetuti nei confronti di disabili psichici e minorenni ospiti di una comunità in cui l’uomo lavorava.

E’ la sentenza emessa dal gup Stefano Zammuto.

L’imputato, considerato che ha scelto il rito abbreviato, ha ottenuto la riduzione di un terzo della pena. Il pm Salvatore Vella aveva chiesto la condanna a 12 anni di reclusione. Grillo - secondo quanto scrive il Giornale di Sicilia - è stato condannato anche per cessione di droga, considerato che era accusato di avere offerto degli spinelli ai ragazzini. I fatti contestati all’uomo si riferiscono ad un periodo compreso tra il mese di settembre del 2014 ed il giugno successivo. L’indagine, della polizia, aveva preso le mosse dalla denuncia di una responsabile della comunità, che aveva raccolto le confidenze di una ragazzina che sarebbe rimasta vittima degli abusi.

Grillo era accusato anche di avere utilizzato la sua abitazione privata per fare sesso di gruppo con i ragazzini, realizzando anche dei filmati e mostrandoli ai minorenni.

Il gip Alessandra Vella, su richiesta dei pm Salvatore Vella e Simona Faga, ha disposto il giudizio immediato nei confronti dell’imputato, perciò il processo è andato avanti speditamente. Nello stesso procedimento penale era imputato anche Angelo Severini, 28 anni, collega di Grillo, che doveva rispondere di favoreggiamento. Secondo l’accusa quest’ultimo avrebbe fornito un alibi falso a Grillo. Il gip ha stabilito che l’uomo dovrà essere processato per “false informazioni al pubblico ministero”. Quindi il giudice ha disposto la trasmissione degli atti al pm per riqualificare l’accusa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento