menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Hashish nascosto nella stampante", a Licata un ventenne in manette

Angelo Alotto, incensurato, secondo l'accusa è stato trovato in possesso di 300 grammi di stupefacente suddiviso in dosi. La droga è stata sequestrata

Aveva 300 grammi di hashish già confezionati in dosi. Con questa accusa è finito in manette a Licata Angelo Alotto, incensurato di 25 anni. Lo hanno arrestato i carabinieri della compagnia cittadina, coordinati dal capitano Marco Currao, al termine di una perquisizione.

“I militari del nucleo operativo, a seguito di una mirata attività info-investigativa, procedevano – scrivono i carabinieri nel comunicato stampa - ad una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del licatese, ubicata nel quartiere Montecatini, nel corso della quale il giovane veniva trovato in possesso di 300 grammi circa di hashish, suddivisa in varie dosi, che deteneva illegalmente in un sacchetto nascosto all’interno di una stampante del pc, nella propria camera da letto”. Alotto, in attesa del processo per direttissima, è stato posto ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento