Lunedì, 17 Maggio 2021
Licata

Licata, giudice di pace a rischio: appello di Sica al Comune

Secondo il capogruppo del Partito democratico "il tribunale giudica inidonei i nuovi locali assegnati dal Comune all'ufficio giudiziario. L'ipotesi di chiusura è concreta"

A Licata anche il giudice di pace rischia di chiudere. Ad annunciarlo è Vincenzo Sica, capogruppo consiliare del Pd, che ha rivolto un appello al sindaco Angelo Cambiano affinchè lavori per scongiurare questa ipotesi.

"Ho appreso - dice Sica - che i nuovi locali, in contrada Olivastro, che il Comune ha destinato a sede del giudice di pace non sono considerati idonei dal tribunale. A mio avviso, per evitare che Licata perda anche questo presidio giudiziario, il giudice di pace dovrebbe rimanere nello stabile di via Giarretta".

Nei locali comunali di via Giarretta fino a due anni fa c'era la sede staccata, di Licata, del tribunale di Agrigento, che poi è stata chiusa. Al primo e secondo piano c'è il dipartimento lavori pubblici, al piano terra il giudice di pace, che ora il Comune vorrebbe trasferire in contrada Olivastro. "Anche in virtù della nuova riforma che, praticamente, equiparerà il giudice di pace alla vecchia pretura, ritengo sia il caso - conclude Sica - che il Comune rifletta sull'opportunità di trasferire gli uffici giudiziari. Non possiamo perdere questa occasione"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, giudice di pace a rischio: appello di Sica al Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento