menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso della questura

L'ingresso della questura

"Il terreno di gioco era vietato", denunciato l'organizzatore del concerto di D'Alessio

Secondo la polizia la Commissione comunale per la vigilanza sui luoghi dello spettacolo non aveva autorizzato la presenza del pubblico sul manto sintetico del "Liotta"

 In occasione del concerto di Gigi D’Alessio, che si è tenuto lo scorso 7 di agosto a Licata, il pubblico ha assistito all’esibizione del cantautore napoletano seduto anche sull’erba sintetica del terreno di gioco. Secondo la polizia, però, non c’era l’autorizzazione ad occupare il campo, perciò l’organizzatore del concerto è stato denunciato a piede libero.

A renderlo noto sono stati gli agenti del commissariato di via Campobello, coordinati dal dirigente Marco Alletto. La questione si era posta, secondo quanto reso noto dalla polizia, già poche ore prima del concerto, quando la Commissione comunale per la vigilanza sui luoghi di spettacolo, aveva fatto rilevare di non avere autorizzato la presenza del pubblico sul terreno di gioco.

Il concerto, comunque, si era fatto regolarmente, ma gli agenti avevano avviato degli accertamenti che, ora, si sono conclusi con la denuncia dell’organizzatore dell’evento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento