Domenica, 14 Luglio 2024
Canicatti Canicattì

Arrivano in duecento da Palermo sulle orme di Rosario Livatino

Il gruppo ha voluto anche conoscere meglio la figura del "giudice ragazzino" ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990

Testimonianze ed illustrazioni su giudice Rosario Livatino, domenica scorsa a Canicattì, in occasione della visita di un gruppo di fedeli della provincia di Palermo nel viaggio organizzato dalla Facoltà Teologica di Base di Sicilia, in pellegrinaggio al Venerabile Padre Gioacchino La Lomia.

Il gruppo ha voluto anche conoscere meglio la figura, di profonda attualità, di Rosario Livatino ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990 in contrada San Benedetto alle porte di Agrigento. Gli organizzatori si sono così rivolti all’associazione “Amici del Giudice Rosario Angelo Livatino” che li ha così ospitati nella chiesa di San Domenico, la stessa frequentata dal magistrato e dai suoi genitori e dove è stato pure cresimato in età adulta nel 1988.

Alla presenza dei soci e del Direttivo, a fare gli onori di casa è stata Valentina Garlandi, presidente dell’Associazione Livatino- assieme a don Pino Argento, Assistente spirituale dell’associazione. Con loro anche Riccardo La Vecchia, presidente dell’Associazione d’Impegno Civico per la Legalità Giustizia e Trasparenza “Tecnopolis”. Dopo l’introduzione del presidente Garlandi, le testimonianze dirette di Giuseppe Palilla, compagno di liceo; e di Vincenzo Gallo, familiare di Livatino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano in duecento da Palermo sulle orme di Rosario Livatino
AgrigentoNotizie è in caricamento