menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operatori ecologici al lavoro

Operatori ecologici al lavoro

Stipendi in ritardo, operatori ecologici verso una giornata di sciopero

Le città interessate dallo stato di agitazione dei netturbini sono Canicattì, Licata, Campobello di Licata, Naro, Palma di Montechiaro e Camastra 

Gli operatori ecologici, attraverso le sigle sindacali Cgil e Cisl, hanno proclamato lo stato di agitazione. Non percepiscono puntualmente gli stipendi e le indennità previste dal contratto. Le città interessate da questo stato di agitazione sono Canicattì, Licata, Campobello di Licata, Naro, Palma di Montechiaro e Camastra. 

Le sigle sindacali hanno scritto alla Dedalo Ambiente, al prefetto di Agrigento, alla commissione di garanzia sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali. Lo sciopero, già proclamato, si terrà il 27 gennaio e l'indomani, nelle ultime due ore di servizio, i netturbini terranno delle assemblee. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento