rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Canicatti Canicattì

"Scippa un'anziana di 85 anni con le forbici", torna libero dopo la condanna

Il giudice Rosanna Croce ha inflitto 9 mesi e 10 giorni di reclusione a Gioachino Asaro, 49 anni, di Canicattì, e gli ha revocato i domiciliari. "Ha compreso gli addebiti e ammesso i fatti"

"Ha compreso gli addebiti e ammesso le sue responsabilità": con queste motivazioni il giudice monocratico Rosanna Croce, pochi giorni dopo averlo condannato a 9 mesi e 10 giorni di reclusione, ha revocato gli arresti domiciliari a Gioachino Asaro, 49 anni, di Canicattì.

L'uomo, difeso dall'avvocato Gero Lo Giudice, che subito dopo la sentenza ha chiesto la scarcerazione, era stato arrestato il 13 dicembre con l'accusa di avere scippato un'anziana di 85 anni per strada, nel centro del paese. Asaro avrebbe persino tagliato con delle forbici la borsa della donna di 85 anni riuscendo a rubarle gli effetti personali e i 20 euro che aveva all'interno. Un'ulteriore accusa che gli si contestava era la violazione della sorveglianza speciale perchè, commettendo il furto, non avrebbe ottemperato alle prescrizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scippa un'anziana di 85 anni con le forbici", torna libero dopo la condanna

AgrigentoNotizie è in caricamento