rotate-mobile
Canicatti Canicattì

Confermato il fallimento di una farmacia, bocciato il reclamo dell'Asp

L'Azienda sanitaria provinciale si era opposta all'accordo con i creditori che era stato disposto dal tribunale

Il tribunale dichiara inammissibile il reclamo dell'Asp e di fatto ratifica il concordato fallimentare dell'impresa "De Simone Anna", titolare della quinta sede farmaceutica di Canicattì.

Nel corso della procedura di fallimento la società Vaiola snc, con sede a Palma di Montechiaro, presentava una proposta concordataria approvata da tutti i creditori che il tribunale omologava con apposito decreto.

Contro il provvedimento del tribunale l'allora direttore generale dell'Azienda sanitaria provinciale di Agrigento Lucio Ficarra presentava reclamo. La curatela, rappresentata e difesa dagli avvocati Girolamo Rubino e Luca Perricone, si è costituita eccependo l'inammissibilità, e comunque l'infondatezza del reclamo. I giudici del tribunale di Agrigento hanno condiviso l'eccezione formulata dalla difesa della curatela secondo cui il reclamo avrebbe dovuto essere proposto davanti la Corte d'Appello e lo ha dichiarato inammissibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confermato il fallimento di una farmacia, bocciato il reclamo dell'Asp

AgrigentoNotizie è in caricamento