rotate-mobile
Canicatti Canicattì

Si chiude il concorso di poesia “Il Parnaso - premio Angelo La Vecchia”

Al teatro Sociale di Canicattì, sabato 28 gennaio alle 16.30, sono attesi poeti provenienti da Veneto, Lazio, Campania, Puglia, Calabria. Prevista la partecipazione del poeta macedone Mitko Gogov

Canicattì capitale della poesia. Grazie alla Secolare Accademia del Parnaso Canicattinese, e grazie all’organizzazione messa in atto da Gero La Vecchia, la seconda edizione del concorso di poesia “Il Parnaso – premio Angelo La Vecchia” è arrivata alla sua fase conclusiva. 

Una edizione in crescita, con un coinvolgimento importante e qualitativamente significativo, che confermano un riconoscimento ormai assodato per la manifestazione. Hanno partecipato 340 poeti provenienti da circa 15 nazioni. Il concorso ha avuto il patrocinio morale, oltre che dalla città di Canicattì, anche dal Ministero della Cultura dallo stato russo del Daghestan. Proprio da quest'ultima "sinergia" è nato un Premio speciale dedicato ad un famoso poeta del Daghestan, Rasul Gamzatov, con una giuria mista, Parnaso - Russia, coordinato dalla poetessa Marina Akmedova. “Un asse culturale Occidente – Oriente che dimostra la forza ispiratrice della poesia, che supera qualsiasi barriera culturale” afferma Gero La Vecchia “la cultura e la poesia costituiscono la speranza per un mondo più ricco di umanità":

Al teatro Sociale di Canicattì, sabato 28 gennaio alle 16.30, sono attesi poeti provenienti da Veneto, Lazio, Campania, Puglia, Calabria. Atteso anche il poeta macedone Mitko Gogov finalista nel “Premio Angelo La Vecchia”. Ha assicurato la sua presenza anche la blogger della Sardegna Angela Ghiani, che ha seguito con interesse dal suo nascere tutte le fasi del Concorso. Durante la serata è prevista la lettura delle poesie finaliste e delle poesie premiate che, per alcune sezioni, verranno svelate proprio durante la serata. 

Nella sezione “Il Parnaso della Memoria” saranno ricordati personaggi “degni di memoria”. Le famiglie di Giuseppe Jannuzzo, Giuseppe Alaimo e Enrico Cacciato hanno scelto autonomamente le poesie da premiare con targhe intestate ai propri familiari. 

Un momento particolare sarà l’assegnazione di una targa alla memoria di Fausto Di Marco, poeta, musicista e artista di Chieti, la cui poesia è stata inserita da un suo amico pochi giorni dopo la sua assurda e impressionante scomparsa in una brutta serata di ottobre scorso; la targa sarà consegnata alla mamma e al fratello di Fausto, che saranno presenti alla manifestazione.

Ci saranno collegamenti in video con poeti impossibilitati a partecipare, e con il Daghestan. Atteso, come l'anno scorso, il cantante lirico Marzio Lauricella, componente della giuria "dei saggi", che avrà il compito di svelare il vincitore della sezione principale, dedicata al professor Angelo La Vecchia, scrittore, saggista, drammaturgo di Canicattì. Al "prescelto" vincitore sarà assegnato l’ambito premio che consiste nella stampa personalizzata di un volume di poesie. 

Le letture delle poesie saranno fatte da Serena Bonsangue, Lillo Zarbo, Luisa Lo Verme e Claudia Cammilleri, e i ragazzi dell’istituto comprensivo S. G. Bosco di Campobello di Licata si occuperanno del sottofondo musicale. Tutta la serata sarà trasmessa in diretta sulla web radio “Radio Emozioni Live” di Bruxelles, e si potrà quindi ascoltare seguendo il seguente link: musicaemozioni.caster.fm . 

Nella stessa serata sarà presentata anche una antologia, che porterà con sé il ricordo del Concorso spiegando la sua struttura; nell’antologia sono state pubblicate tutte le poesie premiate e segnalate, e una selezione delle altre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiude il concorso di poesia “Il Parnaso - premio Angelo La Vecchia”

AgrigentoNotizie è in caricamento