menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglie in difficoltà, arriva il progetto "Il Pane della solidarietà"

Il progetto prevede l'applicazione del principio del "caffè sospeso": i clienti potranno infatti iniziare a lasciare, già pagati, prodotti nei panifici, in modo che siano poi a disposizione di che ne ha più bisogno

Famiglie messe in ginocchio dalla crisi economica conessa al diffondersi del Covid-19, arriva l'iniziativa "Il pane della solidarietà". A proporla è stato il Centro "Walden".

"In questi giorni di difficoltà improvvisa - si legge in una nota - la povertà è ancor di più un'emergenza sociale. Per forza di cose, l'economia ha subito un drastico rallentamento, stipendi ed entrate sono a rischio, per cui molte persone oltre alla paura del contagio devono fare letteralmente i conti in tasca per sopravvivere".

In questo contesto, dice il centro, sono cresciute le richieste di aiuto per cibo che continuano a pervenire da anziani, famiglie con bimbi piccoli e disoccupati. 

"Il nostro Centro di prossimità  -  prosegue la nota - continua a stare vicino alle persone con aiuti concreti, per sopperire all’emergente necessità di garantire un pasto a chi si trova in difficoltà. Per questo, abbiamo deciso di diffondere la cultura del 'Pane della solidarietà', in maniera tale che chiunque si rechi presso uno dei panifici che hanno aderito all’iniziativa, possa lasciare un credito a vantaggio di una persona bisognosa che gli garantirà di ricevere la quantità di pane necessario".

Il progetto prevede l'applicazione del principio del "caffè sospeso": i clienti delle attività rientranti nella campagna potranno infatti iniziare a lasciare, già pagati, prodotti nei panifici, in modo che il prodotto sia poi a disposizione di che ne ha più bisogno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Da Licata alla rotonda Giunone per "sbariari": sanzionato dipendente comunale

  • Cronaca

    Coronavirus, in Sicilia 1.120 nuovi casi (66 in provincia): 9 morti

  • Cronaca

    Restò incontinente dopo il parto, chiesti 158 mila euro di risarcimento

  • Cronaca

    La pandemia dilaga, serve garantire assistenza: 49 nuovi incarichi per Oss

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento