CanicattiNotizie

Misura sostegno all'editoria libraria, il Comune ci riprova: ecco cosa cambia

Dal palazzo comunale fanno sapere che è stata presentata domanda al Mibact per accedere al contributo alle biblioteche per acquisto libri

L'assessore alla Cultura,  Angelo Cuva, fa sapere che nei giorni scorsi il Comune di Canicattì ha presentato al Mibact la domanda per accedere al contributo alle biblioteche per acquisto libri, previsto nelle misure di sostegno all'editoria libraria.

Si tratta di somme da destinare al sostegno del libro e della filiera dell’editoria libraria tramite l’acquisto di libri per le biblioteche statali e degli enti territoriali aperte al pubblico.

Le risorse assegnate variano a seconda della consistenza del patrimonio librario (1.500 euro per quelle che detengono fino a 5.000 volumi; 3.500 euro per le biblioteche che possiedono da 5.000 a 20.000 volumi; 7.000 euro per le biblioteche con un patrimonio librario di oltre 20.000 volumi). Le somme devono essere utilizzate per almeno il 70% per l’acquisto di libri in almeno tre diverse librerie con codice Ateco principale 47.61 presenti sul territorio della provincia in cui si trova la biblioteca. Le risorse assegnate a ciascuna biblioteca devono essere spese entro 30 giorni dall’avvenuto accredito da parte della direzione generale biblioteche e diritto d’autore e, comunque, non oltre il 30 settembre 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento