menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo quasi 20 anni via ai lavori sulla statale 123

I cantieri saranno aperti a settembre, unisce Canicattì con le contrade rurali “Vecchia Dama”, “Dammuso” e “Capo d’Acqua”

Dopo anni di attesa sono pronti a partire i lavori di recupero dell strada statale 123, che unisce Canicattì con le contrade rurali “Vecchia Dama”, “Dammuso” e “Capo d’Acqua”. L’inizio degli interventi è previsto entro il mese di settembre.

"Ben consapevoli - commenta il governatore Musumeci - delle gravi carenze del sistema stradale, soprattutto quello secondario, e delle difficoltà che l’utenza è costretta a subire quotidianamente negli spostamenti, prosegue incessantemente il nostro impegno per migliorare la situazione complessiva della viabilità nell’Isola".

Ad essersi aggiudicata gli interventi è la “Euroinfrastrutture - Mammana lavori”, che realizzerà quanto previsto per un milione e 375 mila euro, consentendo agli agricoltori, agli operatori economici del distretto e ai residenti delle tre contrade, di raggiungere lo svincolo che porta al centro della città o di dirigersi verso Licata o Ravanusa.


Un’opera attesa da tanto tempo: risale infatti al 17 ottobre del 2000 la delibera con la quale il Comune di Canicattì affidava a un professionista esterno la redazione di un progetto per il rifacimento di questo tracciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento