rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Canicatti Canicattì

La scuola sta finendo, alla "Rapisardi" ancora niente refezione

Ad usufruire, potenzialmente, del servizio dovrebbero essere un centinaio di bambini che frequentano i plessi "Petrella" e "La Carrubba"

Mancano due mesi e mezzo alla fine dell'anno scolastico. All'istituto comprendivo "Rapisardi" di Canicattì - dove gli alunni, per diversi mesi, sono stati costretti a svolgere lezioni pomeridiane, a causa della chiusura per motivi di sicurezza - non è ancora partita la refezione scolastica. Lo scrive oggi il Giornale di Sicilia.

Ad usufruire, potenzialmente, del servizio di refezione scolastica dovrebbero essere un centinaio di bambini che frequentano i plessi "Petrella" e "La Carrubba". Alla base del mancato avvio del servizio di refezione scolastica vi sono due motivi. Prima l’iter per l’aggiudicazione del servizio è stato bloccato dai ritardi con i quali l’amministrazione comunale ha provveduto a definire il bilancio di previsione 2016 e poi è sorto un problema di carattere logistico. Mentre nel plesso "Petrella" il servizio di refezione potrebbe essere assicurato in maniera regolare per i bambini del plesso “La Carrubba” la mensa rimane un sogno: i locali di proprietà comunale di via Allende dove sono stati trasferiti gli alunni, dopo la chiusura della scuola di via Toti, non sono in numero sufficiente ed adeguati per poter effettuare il servizio di refezione scolastica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola sta finendo, alla "Rapisardi" ancora niente refezione

AgrigentoNotizie è in caricamento