Domenica, 21 Luglio 2024
Canicatti Canicattì

"Ha sparato all'ex marito della sua nuova compagna", chiesta scarcerazione di Scaccia

La difesa del trentatreenne fermato otto mesi fa: "Le esigenze cautelari si sono affievolite"

La difesa di Gianluca Scaccia, il trentatreenne di Canicattì fermato il 26 giugno con l'accusa di avere sparato all'ex marito della sua nuova compagna, chiede la scarcerazione. L'istanza al gip Alfonso Malato è stata presentata dall'avvocato Angela Porcello secondo cui "le esigenze cautelari possono essere salvaguardate in maniera diversa, magari con l'obbligo di dimora visto che la presunta vittima non risiede più a Canicattì".

Scaccia, durante l'interrogatorio di convalida, si è avvalso della facoltà di non rispondere ma ha rilasciato delle dichiarazioni spontanee con cui, nella sostanza, si è discolpato dicendo che non è stato lui a sparare all'indirizzo dell'ex marito della propria compagna che, peraltro, appena poche settimane fa aveva formalizzato la separazione dall'uomo che ha raccontato di essere stato ferito a colpi di arma da fuoco dal rivale.

Il pubblico ministero Alessandra Russo ha chiesto una proroga delle indagini per mettere meglio a fuoco alcuni aspetti tecnici legati all'arma usata per il presunto tentato omicidio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha sparato all'ex marito della sua nuova compagna", chiesta scarcerazione di Scaccia
AgrigentoNotizie è in caricamento