rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Canicatti Canicattì

"Ha sparato all'ex marito della propria compagna", Scaccia chiede scarcerazione al riesame

La difesa del trentatreenne, accusato di tentato omicidio, si rivolge ai giudici per annullare il provvedimento restrittivo

La difesa di Gianluca Scaccia, il trentatreenne di Canicattì fermato con l'accusa di avere sparato all'ex marito della sua nuova compagna chiede ai giudici del tribunale del riesame di tornare in libertà.

Il suo avvocato Angela Porcello ha presentato il ricorso chiedendo l'annullamento dell'ordinanza cautelare emessa dal gip Alfonso Malato che, al tempo stesso, non ha convalidato il fermo ritenendo che non ci fosse il pericolo di fuga. L'udienza per discutere il caso dovrebbe essere fissata domani. 

Scaccia, durante l'interrogatorio di convalida, si è avvalso della facoltà di non rispondere ma ha rilasciato delle dichiarazioni spontanee con cui, nella sostanza, si è discolpato dicendo che non è stato lui a sparare all'indirizzo dell'ex marito della propria compagna che, peraltro, appena poche settimane fa aveva formalizzato la separazione dall'uomo che ha raccontato di essere stato ferito a colpi di arma da fuoco dal rivale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha sparato all'ex marito della propria compagna", Scaccia chiede scarcerazione al riesame

AgrigentoNotizie è in caricamento