rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Canicatti Canicattì

Fondi di compensazione, accordo con l'Anas: via libera alla manutenzione delle strade

Si tratta di somme stanziate come "risarcimento" per i disagi causati dai lavori di raddoppio della statale 640

Grazie all’accordo fatto la scorsa settimana con Anas per l’utilizzo dei fondi di compensazione, l’amministrazione comunale di Canicattì potrà mettere in cantiere diverse opere di ripristino del manto stradale delle vie cittadine. Si tratta di somme destinate ai comuni interessati al raddoppio della statale 640 per il risarcimento dei disagi causati dai lavori del cantiere. 

Alcuni dei lavori previsti sono già stati aggiudicati in via definitiva, come quello riguardante il completamento del tratto di via Rampi compreso tra la via Belgio e via Perosi. Prevista la realizzazione di una rotatoria nell’intersezione tra via Giglia, via Kennedy, piazza Don Bosco e via Brescia. Verrà realizzata la manutenzione delle strade comunali sia interne che esterne al centro abitato.  

Altre strade interessate al completamento saranno quelle ricadenti nella zona di contrada Giarre e le vie Chinnici, Basile, Cassarà, Montana, Francese, Martiri di Capaci e Martiri di via D’Amelio per le quali l’importo dei lavori è di 466.680 euro. 

Con la stipula della nuova convenzione integrativa sottoscritta con l’Anas per l’utilizzo dei ribassi d’asta sarà sistemata la via Valdoni e manutenzionate le vie Giglia, Capitano Maira, De Gasperi, Regina Elena, Mons.Ficarra e traverse. Tra le attività in cantiere di prossima realizzazione, i lavori di manutenzione straordinaria della Torre dell’orologio, finanziati con fondi della Protezione civile regionale, e l’acquisto di arredamenti e tendaggi per il palazzo comunale di San Domenico da adibire a centro culturale intercomunale. In programma, inoltre, anche due progetti riguardanti l’Infopoint che avrà come scopo il rilancio architettonico, turistico, culturale, enogastronomico della città.

“Stiamo cercando di recuperare l’assoluto immobilismo progettuale di questo ultimo decennio – ha spiegato il sindaco Ettore Di Ventura – e, viste le difficoltà economiche cui l’Ente è costretto, dobbiamo vagliare a quale delle priorità dare precedenza. Stiamo predisponendo, inoltre, tutta una serie di progettazioni che riguardano lo stadio Carlotta Bordonaro, lavorando sia per renderlo adeguato alla normativa, sia, con un occhio al futuro, per essere praticabile per la serie D". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi di compensazione, accordo con l'Anas: via libera alla manutenzione delle strade

AgrigentoNotizie è in caricamento