rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Canicatti Canicattì

"Donna morta per errate cure mediche", 270 mila euro di risarcimento ai familiari

L'Asp accetta di pagare i danni, in parte coperti da assicurazione, per evitare un ulteriore contenzioso

Donna morta in ospedale per "le errate cure dei medici". L'Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, per evitare altri contenziosi con i familiari, dopo aver valutato il possibile rischio di soccombere, ha dato il via libera alla stipula di un accordo transattivo che prevede il pagamento di una somma complessiva di 270 mila euro a favore degli eredi della donna, morta per presunte negligenze dei medici all'ospedale "Barone Lombardo" di Canicattì.

Il commissario Gervasio Venuti ha autorizzato il pagamento, in forma transattiva, di 150 mila euro. I restanti 120 mila saranno pagati dalla compagnia assicurativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Donna morta per errate cure mediche", 270 mila euro di risarcimento ai familiari

AgrigentoNotizie è in caricamento