Canicatti

Concessione utilizzo beni confiscati alla mafia, c'è il bando: via alle domande

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il Comune di Canicattì ha pubblicato un bando per individuare soggetti cui concedere beni confiscati alla mafia, facenti parte del patrimonio indisponibile, da utilizzare per fini sociali.

Gli interessati dovranno presentare domanda entro e non oltre le ore 12:00 del prossimo 30 giugno.

L’avviso è pubblicato all'Albo Pretorio on line e sul sito internet del Comune di Canicattì nella specifica sezione raggiungibile attraverso il link

https://www.comune.canicatti.ag.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/5121?fbclid=IwAR14N0enFeBk3JlH_9KVVcSGXJ-Op3KHLAuTA8S0JQSxXbAdbt9Y9ogmdlc

L'istanza, esente da bollo, unitamente a tutti gli altri allegati, dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante dell'Ente e dovrà pervenire al Comune di Canicattì secondo una delle seguenti modalità:

- tramite Servizio Postale o equipollente mediante raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo Comune di Canicattì, C.so Umberto I, n. 59 92024 Canicattì (Ag) (farà fede la data di ricezione all'Ufficio protocollo generale del Comune di Canicattì);

- tramite consegna a mano all'Ufficio protocollo generale del Comune di Canicattì sito al piano terra del Palazzo di Città, in Corso Umberto I, n. 59;

- tramite PEC all'indirizzo: protocollo@pec.comune.canicatti.ag.it

In caso di consegna a mano o tramite raccomandata, a garanzia dell'integrità della documentazione trasmessa, la stessa dovrà essere contenuta all'interno di un plico chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, e riportare all'esterno, oltre all'intestazione del mittente e all'indirizzo dello stesso, la seguente indicazione: "NON APRIRE - Avviso Pubblico per l'individuazione dei soggetti cui concedere l'utilizzo ai fini sociali dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata".

“La procedura avviata per l’assegnazione di beni immobili confiscati alla criminalità organizzata, per destinarli a finalità sociali – commenta il sindaco Ettore Di Ventura – si colloca nel solco delle attività intraprese da questa Amministrazione Comunale per perseguire l’affermazione della legalità e la sensibilizzazione sul tema della lotta al fenomeno mafioso. Si tratta di un altro importante tassello che inserisce la nostra Città tra quelle più attive su questo fronte.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessione utilizzo beni confiscati alla mafia, c'è il bando: via alle domande

AgrigentoNotizie è in caricamento