menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sesso con un ottantenne, poi il ricatto: processo ad un giovane di Canicattì

L'uomo avrebbe accettato la proposta dell'anziano di avere dei rapporti, ricevendo 30 euro a prestazione. Poi lo avrebbe ricattato, dicendo di aver fatto delle foto mentre erano insieme e di essere pronto a divulgarle

E’ iniziato ieri, davanti al giudice monocratico Giuseppe Miceli, il processo ad un canicattinese accusato di ricatto a sfondo sessuale.

Il giovane, secondo l’accusa, avrebbe accettato la proposta di un ottantenne del luogo di praticargli un  rapporto orale, poi avrebbe detto all’anziano di avere scattato una foto mentre erano insieme e di essere pronto a divulgarla se non gli avesse dato dei soldi.

La vicenda, che risale a sei anni fa, è stata raccontata dallo stesso pensionato nell’aula del Tribunale di Agrigento, in avvio del processo al canicattinese. L’uomo ha detto di avere pagato il giovane, con 30 euro per ogni prestazione, per avere dei rapporti sessuali. Ad un certo punto sarebbe iniziato il ricatto, con il ventinovenne che si diceva pronto a pubblicare la foto in cui i due facevano sesso.

“Mi avrebbe rovinato – ha raccontato l’anziano – perciò ho deciso di pagare”. Secondo la procura l’ottantenne avrebbe versato al giovane, complessivamente, circa 9 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento