Canicatti

Niente permessi alle imprese che non pagano le tasse, Cna contro il Comune: "Proposta fuori luogo"

La sezione cittadina critica la decisione dell'ente: "La lotta all'evasione è una battaglia di civiltà ma in questo momento bisogna evitare altre penalizzazioni"

“In un momento di grave emergenza economica, in cui le aziende e le organizzazioni di categoria invocano l’intervento delle istituzioni, a vario livello, per mitigare gli effetti devastanti prodotti dalla pandemia, il Comune di Canicattì che fa? Affila le armi per colpire al cuore il tessuto produttivo cittadino, già fortemente provato e sofferente”.

Dura presa di posizione della Confederazione nazionale dell'artigianato di Canicattì che rileva "l’inopportuna ed intempestiva iniziativa dell’amministrazione che ha predisposto un regolamento, all’esame del consiglio comunale, il cui fine è quello di subordinare il rilascio o il rinnovo e la permanenza in esercizio di attività commerciali e produttive alla verifica delle regolarità del pagamento delle imposte comunali”.

La Cna aggiunge: "Fermo restando che i tributi vanno pagati e la lotta all’evasione e all’elusione è una battaglia di civiltà, non si può non assumere una posizione critica rispetto ad una linea di condotta che si presenta fuori luogo e fuori tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente permessi alle imprese che non pagano le tasse, Cna contro il Comune: "Proposta fuori luogo"

AgrigentoNotizie è in caricamento