menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Scatta il sequestro dell'auto, 40enne si scaglia contro i poliziotti e fugge

L'uomo - che ha tenuto un atteggiamento aggressivo, minaccioso e oltraggioso - è stato denunciato alla Procura per le ipotesi di reato di resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale

Ha tentato di eludere il posto di controllo della polizia, è stato però inseguito e fermato. Gli agenti del commissariato di Canicattì - dopo avergli fatto diverse contestazioni, per migliaia di euro, per il mancato rispetto delle norme del codice della strada - hanno predisposto gli atti per il sequestro amministrativo dell'auto. Un "passaggio" che non è stato gradito dal quarantenne canicattinese che è letteralmente andato in escandescenze. L'uomo avrebbe, infatti, iniziato a rivolgere frasi minacciose e ingiuriose nei confronti dei poliziotti. Ma ha fatto di più perché mentre gli agenti stavano redigendo gli atti, con le contravvenzioni appunto di migliaia di euro, il quarantenne - che non ha mai conseguito la patente di guida - è repentinamente salito sull'auto ed è scappato. 

E' stato rintracciato, poco dopo, nella sua abitazione dove avrebbe continuato con un atteggiamento aggressivo, minaccioso e oltraggioso. Il quarantenne è stato, dunque, denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento per le ipotesi di reato di resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale.

Pochi giorni addietro, le Volanti avevano trovato alla guida di un'auto un uomo con patente sospesa per problemi psichici e senza assicurazione. La sua pericolosa andatura non era passata inosservata agli agenti che probabilmente hanno evitato che provocasse gravi incidenti che non avrebbero avuto neanche la copertura assicurativa. In questo caso, è stato contravvenzionato pure il padre, proprietario del veicolo, per averne permesso la guida al figlio di cui sapeva il non possesso di patente. Il controllo del territorio è stato implementato dopo le mirate direttive del questore Maurizio Auriemma. 

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento