Martedì, 16 Luglio 2024
Canicatti Canicattì

"Rapinò la tabaccheria", fermo non convalidato: il Gip dispone i domiciliari

Il magistrato ha firmato un'ordinanza di custodia cautelare a carico dell'indagato Antonio Ferraro, elettricista, di 38 anni   

Il giudice per le indagini preliminari Francesco Provenzano non ha convalidato il fermo di indiziato di delitto. Per il Gip del tribunale di Agrigento non c'è infatti pericolo di fuga. Tuttavia il magistrato ha firmato un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari a carico dell'indagato per la rapina messa a segno la scorsa settimana alla tabaccheria di via Fasci Siciliani a Canicattì. L'indagato è Antonio Ferraro, elettricista di 38 anni.   

"Ha rapinato la tabaccheria", fermato l'elettricista 37enne sospettato

Nei giorni scorsi, i carabinieri avevano sottoposto a fermo di indiziato di delitto l'uomo. E a questo fermo si era arrivati dopo serrate indagini e dopo una perquisizione nell'abitazione del sospettato. Nel corso dell'ispezione, i carabinieri della compagnia di Canicattì - secondo quanto venne, allora, ufficialmente ricostruito dal comando provinciale di Agrigento - venne ritrovato il collant e gli indumenti verosimilmente utilizzati per travisarsi, nonché un paio di forbici corrispondenti a quelle usate per minacciare la vittima. Ritrovate anche varie banconote per un ammontare di oltre 700 euro. Soldi subito sequestrati perché ritenuti parte del bottino della rapina. Acquisiti i gravi indizi di colpevolezza, i carabinieri hanno sottoposto l'elettricista a fermo di indiziato di delitto.   

Con il volto coperto e armato mette a segno una rapina in tabaccheria 

Il sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, ha chiesto al prefetto di Agrigento, Dario Caputo, la convocazione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Di Ventura è preoccupato dopo la rapina ai danni della tabaccheria, la rapina con sequestro nella villetta di una coppia di anziani e dopo l'irruzione in casa di un'anziana che dormiva di un ladro. 

Emergenza furti e rapine, il sindaco chiede aiuto al prefetto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rapinò la tabaccheria", fermo non convalidato: il Gip dispone i domiciliari
AgrigentoNotizie è in caricamento