CanicattiNotizie

Rubano un'auto e rapinano un distributore di benzina: è "caccia" a due balordi

La polizia, che si sta occupando delle indagini, ha già acquisito i filmati delle telecamere di video sorveglianza

(foto ARCHIVIO)

Due giovani, con il volto travisato, hanno rapinato il distributore Q8 di contrada Madonna dell'Aiuto a Canicattì. A quanto pare, i malviventi erano armati, anche se non è ben chiaro cosa effettivamente avessero in mano. 

Al distributore di carburante, i due sono arrivati a bordo di una Fiat Panda che era stata, poco prima, rubata a Naro. Hanno minacciato l'uomo che era al lavoro fra le pompe di benzina e si sono fatti consegnare l'intero incasso della mattinata. E' accaduto tutto poco prima delle 13 di ieri. 

Nelle mani dei criminali sono finiti complessivamente circa milla euro. Arraffati i soldi, i due si sono immediatamente dileguati. Scattato l'allarme, in contrada Madonna dell'Aiuto sono accorsi i poliziotti del commissariato di Canicattì. Agenti che hanno immediatamente avviato un vero e proprio rastrellamento del territorio circostante. E infatti, in una contrada poco distante da quella dove è stato sistemato il distributore di carburante rapinato, i poliziotti hanno ritrovato la Fiat Panda. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'autovettura, appunto, rubata poco prima a Naro, è stata recuperata e restituita alla legittima proprietaria. Per ore e ore, i poliziotti della Scientifica si sono occupati dei necessari rilievi al distributore Q8. Sono stati acquisiti anche i filmati delle telecamere di video sorveglianza che, al momento, vengono analizzati e studiati dai poliziotti del commissariato. Fitto è, naturalmente, il riserbo investigativo. Pare che i due delinquenti non si siano lasciati tracce dietro le spalle. Non è escluso fra l'altro che qualcuno - una terza persona - possa anche averli aiutati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus: muore commerciante di Canicattì, seconda vittima dopo l'anziana di Sambuca

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento