Mercoledì, 29 Settembre 2021
Canicatti Canicattì

Molestie al cellulare, App e polizia scoprono l'autrice: è la sua migliore amica nonché amante del marito

Una quarantenne è stata denunciata alla Procura della Repubblica. S'è dissolta un'amicizia ed è naufragato un matrimonio

E' stata molestata, ripetutamente e a qualsiasi ora del giorno e della notte, con telefonate mute e squilli al cellulare. La quarantenne perseguitata dalle molestie telefoniche, giunta ormai all'esasperazione, ha scaricato un app a pagamento ed è riuscita a scoprire il numero dal quale arrivava la "persecuzione". Una scoperta che ha lasciato la donna senza parole.

A chiamare ripetutamente la quarantenne non era altro che la sua migliore amica. Una donna che aveva anche una relazione extraconiugale con il marito della sua amica. Il pandemonio è stato, naturalmente, inevitabile. S'è dissolta un'amicizia ed è naufragato un matrimonio. 

La vittima delle molestie ha formalizzato una denuncia ai poliziotti del commissariato di Canicattì. Gli accertamenti tecnici degli agenti della polizia di Stato hanno confermato quanto aveva scoperto la quarantenne canicattinese. 

A carico della molestatrice è scattata dunque una denuncia, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per molestie a mezzo telefono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie al cellulare, App e polizia scoprono l'autrice: è la sua migliore amica nonché amante del marito

AgrigentoNotizie è in caricamento