Canicatti

Coronavirus, il distretto D3: "In campo misure straordinarie per la prevenzione"

In una nota i sindaci chiedono un potenziamento del "Barone Lombardo" ma anche maggior chiarezza sui dati

In campo misure straordinarie per arginare il rischio contagio da Covid-19. E' questa la richiesta dei comuni del distretto socio sanitario D3, composto da Canicattì, Camastra, Campobello di Licata, Castrofilippo, Naro, Racalmuto, Ravanusa e Grotte hanno rivolto, tra gli altri, all'Asp di Agrigento.

Coronavirus, Pullara: "Ipab e hotel siano utilizzati per creare posti letto di isolamento"

In dettaglio, i primi cittadini attendono la predisposizione di un elenco di tutte le persone che hanno usufruito di ricoveri presso strutture ospedaliere, che debbono essere poste in isolamento e sorveglianza sanitaria, come avviene per coloro che abbiano avuto contatti con persone risultate positive al Covid-19; l'attivazione del reparto di Rianimazione presso l’ospedale di Canicattì e il potenziamento delle attrezzature sanitarie dello stesso; la ricognizione congiunta di strutture pubbliche dismesse che possano essere attrezzate ed utilizzate in caso di necessità e il "coinvolgimento efficace e diretto della Protezione civile, anche in relazione alla previsione di eventuali misure di emergenza da attivare subitaneamente all’occorrenza".

Coronavirus: trovati posti letto per i positivi, pronto interscambio con Caltanissetta

"Tutto - dicono in una nota i sindaci - al fine di non trovarci impreparati qualora anche questo Distretto dovesse essere interessato dal contagio e per scongiurare le difficoltà in cui attualmente si trova il nosocomio saccense".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il distretto D3: "In campo misure straordinarie per la prevenzione"

AgrigentoNotizie è in caricamento