CanicattiNotizie

A fuoco cassonetti in contrada Calandra, c'è dietro un disegno organizzato?

Nei giorni scorsi era stato appiccato un rogo anche al centro di raccolta zonale: esclusa la pista accidentale

(foto ARCHIVIO)

Ignoti hanno appiccato un incendio ai cassonetti posizionati in contrada Calandra. I fatti, raccontati dall'edizione odierna del Giornale di Sicilia sarebbero avvenuti tra domenica e lunedì. Si tratta della seconda volta in pochi giorni che un rogo interessa aree di raccolta dei rifiuti: era già sucesso sabato scorso al centro raccolta rifiuti sequestrato dall'autorità giudiziaria dall'agosto dello scorso anno per sospette violazioni.

Sono stati danneggiati alcuni di questi contenitori, il cui rogo ha sollevato una densa colonna di fumo nero gravemente nocivo. Il gesto, sottolinea il giornale palermitano, appare premeditato. Quale lo scopo di questa sorta di "strategia della tensione" messa in campo?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento