CanicattiNotizie

Hanno trovato il grosso petardo per strada, c'è anche un altro 15enne ferito

Il secondo adolescente ha dei problemi agli occhi, bruciature ed escoriazioni al volto. I poliziotti stanno cercando di acquisire eventuali filmati di video sorveglianza

(foto ARCHIVIO)

C'è anche un altro quindicenne che è rimasto ferito - ma non è in gravi condizioni - dopo l'esplosione del gigantesco petardo in piazza IV Novembre a Canicattì. Il ragazzino di Naro è stato ricoverato all'ospedale "Barone Lombardo" di Canicattì dove i medici lo hanno tenuto sotto osservazione per dei problemi agli occhi, escoriazioni e bruciature multiple al volto. Del drammatico incidente, verificatosi alle 20,30 di martedì: giorno di Capodanno, si stanno occupando i poliziotti del commissariato cittadino che hanno già sentito l'adolescente narese rimasto ricoverato al "Barone Lombardo".  

Scoppia un petardo, 15enne di Naro perde entrambe le mani 

Il quindicenne ha raccontato ai poliziotti che, assieme al coetaneo: di origini romene ma residente a Naro, grazie ad un passaggio, si erano recati a Canicattì per trascorrere una serata diversa, sempre all'insegna della festa. Stando alle dichiarazioni del ragazzino, i due avrebbero trovato il gigantesco petardo inesploso in piazza IV Novembre e avrebbero subito provato ad appiccare la scintilla. Il petardo è però immediatamente esploso nelle mani dell'amico che ha subito "l'amputazione totale e subtotale - secondo il referto medico - della mano destra e sinistra". Entrambi i giovani sono stati aiutati da alcuni passanti che hanno richiesto l'intervento delle ambulanze. Portati al pronto soccorso del "Barone Lombardo", il ferito più grave è stato poi trasferito - con l'elisoccorso del 118 - all'ospedale "Civico" di Palermo, mentre l'altro ragazzo è rimasto in osservazione al "Barone Lombardo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Capodanno all'insegna dei botti, tre persone in ospedale 

I poliziotti del commissariato di Canicattì, stamani, sono tornati in piazza IV Novembre per verificare se vi siano o meno delle telecamere di video sorveglianza pubbliche o private. Verranno eventualmente acquisiti i filmati per appurare se veramente il grosso - e pericolisissimo -  petardo sia stato trovato per terra, in piazza, o se, invece, era già nella disponibilità dei ragazzini.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento