CanicattiNotizie

Scoperto un allaccio abusivo alla rete elettrica: arrestato un trentaduenne

L'uomo, su disposizione del sostituto procuratore di turno, è stato posto ai domiciliari

Avrebbe realizzato, o fatto realizzare, un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. E' per furto aggravato di energia elettrica che i carabinieri, nelle ultime ore, hanno arrestato un romeno di 32 anni residente a Canicattì. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il controllo è stato effettuato, dopo i sospetti dei tecnici dell'Enel, in un'abitazione di via Silvio Pellico. I militari dell'Arma ci hanno impiegato una manciata di minuti per accertare che sarebbe stato realizzato l'allaccio abusivo per alimentare gratuitamente di luce la residenza. L'indagato, su disposizione del sostituto procuratore di turno, è stato posto ai domiciliari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento